Lucy va a Dubai con le Travel Blogger Italiane!

viaggio a Dubai

Tutto bene quel che inizia bene! E quindi mentre passeggio per la mia momentanea Treviri, elegante cittadina antico-germanica che mi accoglie per questi mesi con i suoi ciottoli storici e un lungofiume infarcito di generose rovine romane (e di nidiate di anatroccoli locali da veder crescere, giorno dopo giorno), mi arriva la seguente notizia bomba. Le Travel Blogger Italiane, nutrita community al femminile che scrive variegatamente di viaggi, di cui faccio parte e con cui ogni tanto collaboro, organizzano un breve viaggio superesclusivo a Dubai, e yours truly parteciperà. Un viaggio vero! Come si faceva una volta! Con il passaporto e la valigia e i vestiti colorati da metterci dentro e i sogni e la dopamina e gli occhi grandi sgranati e il nuovo che sbalordisce e il check-in e la colazione con ricco buffet multi-kulti al quale attingere come all’oasi che accompagnerà ogni risveglio arabeggiante.

La capitale del lusso mediorientale è ancora chiusa al turismo causa Covid, ma la nostra speciale ridotta delegazione potrà accedervi (formalmente con lettera di invito per lavoro) a un prezzo ridottissimo, con la formula del fam trip. In Australia lo chiamavamo famil: sta sempre per familiarisation trip e sarebbe quel viaggetto in terre lontane e mediamente esotiche che fanno gli agenti di viaggio, per conoscere di persona le destinazioni e le relative esperienze per poi poterle proporre meglio alla clientela. O anche solo per raccontarle, nel mio caso, visto che con il turismo non ho più a che fare professionalmente.

Dubai: non esattamente il mio stile di viaggio, non la primissima meta che era in testa ai miei pensieri (quelli sono ben colonizzati dai santuari di capibara ospitati in Giappone), ma che guarda caso improvvisamente – indovina un po’? – lo diventa. Succede dunque che il mio umore, da un momento all’altro, si impenna davanti alla prospettiva del viaggio con megasconto, dell’hotel 5 stelle a downtown, delle visite guidate tra colori e odori e al deserto. E altresì: al ricordo del 2020 che ci ha storditi, al 2021 passato a lavorare da un remotissimo remoto (dal letto o dal divano), e infine alla mia collezione di vestiti tamarri nuovi fiammanti che da tempo aspettano pazientemente di essere condotti a promenarsi in un ambiente degno, una volta tramontato il sogno irrealizzabile di capitare nell’armadio di un flâneur consumato.

Cosa so di Dubai? Quasi nulla. Come la immagino?

Falconi. Imparare su rapaci e falconeria tradizionale. Falconi! L’ho già detto, falconi?

Grattacieli smodati.

Bipolarità in fatto di costumi (in certe spiagge ci si può quasi denudare, in altri luoghi la pelle tentatrice va celata).

Quartieri fatti solo di centri commerciali monstre, possibilmente pacchiani e ultrakitsch.

Musei fighissimi e innovativi.

Vedere il deserto in Jeep.

Hotel panoramici da ispezionare. Piscine sul tetto.

Falconi!

Vorrei scrivere molto altro, ma sto andando in aeroporto.

C’è un motivo ulteriore per cui questa prospettiva mi elettrizza. L’ultima volta che ho fatto un fam trip era il 2019 e da down under sono volata in Vietnam per una settimana. Insieme a me c’era un gruppetto di gioventù australiana talmente cretina e ignorante che, a furia di starmene per i fatti miei e non calcolare nessuno, le corde vocali mi si erano atrofizzate. Cosa mai puoi dire, quando il terzo giorno che ti aggiri in pullmino per Ho Chi Minh la ragazza accanto a te domanda giuliva “Ma se per venire qui il volo ci ha messo 8 ore, perché adesso la differenza con l’Australia è solo di 3 ore?”. A una così cosa vuoi rispondere, al di là dell’augurarti che qualche anziano dittatore comunista, risorto dall’aldilà per l’occasione, la sbatta in cella e butti via la chiave? Inoltre in Vietnam avevo una compagna di stanza altrettanto muta e del tutto creepy che la notte, una volta che ci eravamo infilate nei nostri lettini per dormire, nel buio si tirava il copriletto fin sopra la testa e poi da sotto, senza fiatare, si faceva i selfie con il flash. Il perché? Mistero.

Invece queste ragazze, che non conosco dal vivo, non solo sono gente sveglia, ma per dire, discutevamo di farmaci e antidepressivi per uso personale da introdurre negli Emirati e davanti alle mie necessità nessuna ha fatto una piega. Ergo, saremo amiche. Nel caso in cui la dogana non vada d’accordo con le mie pillole e io finisca in prigione, forse mi tireranno fuori.

Sempre se non prendo il covid prima, in tal caso ci vediamo qui sul blog perché non andrò proprio da nessuna parte.

Chi vuole può seguire il viaggio sui canali ufficiali di Travel Blogger Italiane: blog, Facebook e Instagram. Già, proprio Instagram, quella cosa che io ho abbandonato prima ancora di iniziare a usarla. Comunque potrebbero esserci grandi rivelazioni, tipo mie foto in giro per il web. Vi ho avvisati. Ciao! 🙂


Ti è piaciuto questo post?

Segui Lucy the Wombat su Facebook!

Oppure iscriviti qui sotto per ricevere i nuovi post via e-mail (il tuo indirizzo verrà utilizzato automaticamente solo per questo scopo).

Grazie e buona lettura! 🙂

Lucy the Wombat

Human. Italian. Survived a mass shooting in Paris, moved Down Under for a life reboot. Blogging about Australia, Europe, Italy, beautiful creatures, post-trauma, and this strange world. (Avatar created with: "Le Bouletmaton" by Zanorg).

60 pensieri riguardo “Lucy va a Dubai con le Travel Blogger Italiane!

  • 14 Giugno 2021 in 09:00
    Permalink

    Sono felice per questo tuo viaggio. Non so se Dubai sia la mia meta ideale. Troppo caos e, come hai scritto tu, bipolarità. Da come mi hanno detto in molto che sono stati lì, è una città che ha due identità ben definite. In ogni caso spero proprio che questo viaggio ti faccia bene!

    Rispondi
    • 14 Giugno 2021 in 09:58
      Permalink

      Ciao, grazie mille! 🙂 Sono curiosissima di vedere un posto del genere e sono anche sicura che usciranno tante cose interessanti. Se solo non si sudasse così copiosamente sarebbe perfetto ma va benissimo lo stesso 😁

      Rispondi
    • 14 Giugno 2021 in 10:43
      Permalink

      Non vedo l’ora di conoscerti dal vivo! Questo lo sai già, ma dovevo scriverlo anche qui! Evvai si riparteeeee

      Rispondi
    • 20 Giugno 2021 in 16:48
      Permalink

      Adesso che ci sei stata, cosa ne pensi?
      Ovviamente leggerò il tuo prossimo articolo Bper saperlo!

      Io ci sono stata una decina di anni fa, e da allora, molte cose saranno cambiate!

      Un abbraccio
      Mimì

      Rispondi
  • 14 Giugno 2021 in 11:06
    Permalink

    Di Dubai so che ci vivono tutti i tamarri marsigliesi e ch’ti dei reality show francesi perché non ci si paga tasse. Stai attenta che potresti tornare a Treviri con l’accento delle periferie Nord di Masiglia! Buon viaggio e divertiti mio caro wombat!

    Alex

    Rispondi
    • 14 Giugno 2021 in 10:41
      Permalink

      Oddio spero di incontrarli, magari mi portano a fare serata! Ou pas 😂
      Merci Alex 🤗

      Rispondi
  • 14 Giugno 2021 in 13:59
    Permalink

    Ma che bello Luca, non la meta dei miei sogni ma comunque un gran bel viaggio post lockdown… il che fa bene a tutto, corpo e anima!!

    Rispondi
  • 14 Giugno 2021 in 15:51
    Permalink

    facci sapere! a Dubai non ci andrei nemmeno morto, ma può darsi che i tuoi racconti mi faranno ricredere!

    Rispondi
    • 14 Giugno 2021 in 21:20
      Permalink

      Eheh come mai? Per il caldo? Non so, io ne approfitto proprio perché di mio probabilmente non avrei scelto questo, ma a volte è bello proprio aprirsi a cose diverse e vedere cosa viene fuori 🙂

      Rispondi
  • 14 Giugno 2021 in 17:16
    Permalink

    Sono felice per te! te lo meritavi questo viaggio così spensierato con le amiche. Non vedo l’ora di conoscere le vostre avventure!!!! Divertiti, è un ordine!!!! Ti abbraccio forte! ❤ ❤ ❤

    Rispondi
  • 15 Giugno 2021 in 17:40
    Permalink

    Vai Lucy sei tutte noi 🙂 Certo che seguirò il viaggio, non vedo l’ora di vedervi all’opera. Vai leggera che fa caldo! (Ho un’amica lì)

    Rispondi
  • 18 Giugno 2021 in 13:18
    Permalink

    Vi ho seguito con piacere e con una sana invidia! Non vedo l’ora di leggere i vostri articoli a riguardo!

    Rispondi
  • 18 Giugno 2021 in 16:25
    Permalink

    Sto seguendo le tue avventure insieme alle altre blogger TBI e ve la state cavando alla grande! Attendo il seguito con le tue impressioni!

    Rispondi
    • 19 Giugno 2021 in 04:05
      Permalink

      Grazie! :)) Stiamo già tornando ma in effetti abbiamo un sacco da raccontare! 🥰

      Rispondi
  • 18 Giugno 2021 in 18:37
    Permalink

    Sono stata a Dubai qualche anno fa e mi è piaciuta molto; mi sarebbe piaciuto essere dei vostri, ma purtroppo impegni lavorativi me lo hanno impedito. Spero di farcela per la prossima iniziativa!

    Rispondi
  • 19 Giugno 2021 in 17:54
    Permalink

    Ti invidio in modo pazzesco: avrei potuto partecipare anche io se non fosse che ho saputo all’ultimo le date degli esami di terza media che comunque… Non si sarebbero accavallati! Che diamine! Non vedo l’ora di leggere sul tuo blog questa esperienza e se Dubai ti ha incantata o…Delusa!

    Rispondi
    • 20 Giugno 2021 in 12:43
      Permalink

      Noo che sfiga! In futuro comunque si penserà a un maggior preavviso, questo è sicuro! Appena riesco scrivo qualcosa, spoiler: mi è piaciuto eccome!! 🙂

      Rispondi
  • 20 Giugno 2021 in 18:08
    Permalink

    Hai fatto benissimo a decidere di partire insieme alle altre ragazze delle TBI! È un’emozione seguirvi e soprattutto è una grande opportunità!

    Rispondi
  • 21 Giugno 2021 in 16:47
    Permalink

    Bellooo!

    Ho letto che ti è piaciuta, io l’ho visitata in transito di ritorno dalle Maldive in un pomeriggio e anche a me è piaciuta, sicuramente una città da vedere!

    Rispondi
    • 21 Giugno 2021 in 16:48
      Permalink

      Molte persone la visitano in transito e ne vale sempre comunque la pena infatti! Mi ha proprio aperto un mondo!

      Rispondi
  • 22 Giugno 2021 in 09:51
    Permalink

    Ahahahahaha Dubai non è nemmeno nella mia lista dei luoghi che vorrei visitare eppure pensa un po’ a leggere il tuo articolo è venuta voglia pure a me! Buon viaggio!

    Rispondi
    • 23 Giugno 2021 in 18:17
      Permalink

      Ma che bello! Posso anche dirti che non era nemmeno nella mia lista ma che mi è piaciuta davvero! 🙂

      Rispondi
  • Pingback: Nel centro commerciale Dubai Mall, il più grande al mondo, tra ispirazioni e folleggiamenti – Lucy the Wombat

  • 29 Giugno 2021 in 14:03
    Permalink

    Chissà che emozione, tornare a viaggiare e per di più insieme a un gruppo di ragazze/donne come le Travel Blogger Italiane. Tu scherzi, ma una volta abbiamo convinto un’ex collega che l’aereo poteva viaggiare nel tempo passando attraverso i fusi orari… Non vedo l’ora di leggere le altre puntate del vostro viaggio. Questa cosa della tua “collezione di vestiti tamarri nuovi fiammanti” mi incuriosisce molto 😉

    Rispondi
    • 29 Giugno 2021 in 19:52
      Permalink

      A me incuriosisce la spiegazione che avete dato alla tua collega riguardo ai viaggi nel tempo 😀

      Rispondi
  • 29 Giugno 2021 in 21:40
    Permalink

    Mi è dispiaciuto moltissimo non essere delle vostre a Dubai, ma il periodo per me non era dei migliori per allontanarmi. Spero di poter presto fare un esperienza di fam trip con le travel blogger italiane, e di conoscere te finalmente!

    Rispondi
  • 30 Giugno 2021 in 00:36
    Permalink

    Hai fatto benissimo a lanciarti in quest’avventura con le altre colleghe nostre! Speriamo che sia il primo di una lunga fila di viaggi del genere!

    Rispondi
  • 21 Luglio 2021 in 14:34
    Permalink

    “Ma se per venire qui il volo ci ha messo 8 ore, perché adesso la differenza con l’Australia è solo di 3 ore?”.
    Sto ancora ridendo! Io per punizione questa l’avrei accoppiata con un mio vecchio collega che mentre stava partendo il traghetto per andare in Sardegna chiese: quando parte la nave? Alle 7 Leo. E quando arriva? Alle 7 domani! Ah, quattordici ore ci mette! No Leo, parte alle 7, arriva alle sette ci mette 12 ore! E lui per tutta risposta con aria sdegnata e incazzata come solo un no vax attuale può esserlo ci fa: ahooo…sette e sette fa quattordici! 🤦

    Ecco, che gli vuoi dire?

    Invece sulla tua coinquilina di stanza che si selfava sotto le coperte…secondo me stava a fare le zozzerie che poi mandava a qualcuno e il lenzuolo le offriva la sua privacy da te! 🤷

    Rispondi
    • 21 Luglio 2021 in 14:37
      Permalink

      Ahah guarda non lo so, avevo vagliato l’ipotesi di cose erotiche solo per escluderla subito, data la legnosità della tipa in questione! Sono rimasta senza risposte!
      No ma scusa il tuo collega è ancora più grave della ragazza di cui parlavo io, ma come fa a stare al mondo? 😀

      Rispondi
  • 21 Luglio 2021 in 14:40
    Permalink

    PS visto il link al viaggio a Dubai dove ssshhh…pare ci sia anche il tuo nome…ssshhh…e c’è anche una foto di gruppo: sei quella col cappello a sinistra? 🤔

    Rispondi
    • 21 Luglio 2021 in 14:44
      Permalink

      Potevo solo essere quella con la maglietta dell’Australia! :)) Si vede che non hai Facebook, durante il viaggio ero così presa bene che l’ho pubblicata io stessa una mia foto 😁

      Rispondi
      • 21 Luglio 2021 in 14:48
        Permalink

        Non l’avevo notata la maglietta! Mi ero concentrato sui soli visi!
        E si, sarò l’unico al mondo a non averlo!🤷
        Però ci ho preso! Solo basandomi sulle sensazioni delle tue letture! Sono stato braverrimo!😂😂😂

        Rispondi
        • 21 Luglio 2021 in 14:54
          Permalink

          Assolutamente! 😄 Tra l’altro anche qui sul blog nel recente post sul Green Planet c’è un mio primo piano… Molto da “carisma e sintomatico mistero” alla Battiato ma pur sempre un primo piano! 😁

          Rispondi
          • 21 Luglio 2021 in 15:57
            Permalink

            E me lo sono perso! Vado a vedere che hai combinato!🤔

            Rispondi

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: